IV Ed.

Locandina (pdf)
Programma (pdf)
Foto (zip)
[nggallery id=6]
Comincia oggi e si concluderà domenica nelle sale di Villa Mazzotti la rassegna dedicata alla microeditoria italiana: un appuntamento dedicato al libro, ma non solo Ilaria Rossi

CHIARI Una rassegna in tre volumi. Tante sono le giornate di apertura della manifestazione dedicata alla microeditoria italiana, di scena a partire da questa mattina nelle sale di villa Mazzotti a Chiari.

L’evento, promosso dall’associazione culturale «L’Impronta» e dal Comune di Chiari, giunge alla quarta edizione attraverso un percorso in continuo crescendo: aumentano infatti gli editori e si moltiplicano gli appuntamenti che rendono questa manifestazione unica in Italia. E dunque Chiari si conferma capitale dei piccoli editori alla riscossa, che si preparano questa mattina ad accogliere curiosi ed appassionati nei loro numerosissimi stand.

Si comincia alle 9 con l’apertura ufficiale della giornata dedicata alla formazione dei bibliotecari della provincia di Brescia, dal titolo «Dove va l’editoria italiana»: porteranno i loro saluti il sindaco di Chiari, Sandro Mazzatorta, il presidente de «L’Impronta», Mino Facchetti, ed il direttore del Sistema bibliotecario sud ovest bresciano, Fabio Bazzoli. Seguirà, alle 10, l’inizio vero e proprio dei lavori con l’avvio della discussione: personalità di spicco del panorama italiano dibatteranno sul tema della valorizzazione e distribuzione dei prodotti dei piccoli editori e del rapporto con le biblioteche. Prenderanno la parola Giuliano Vigini, responsabile editoriale Editrice bibliografica, Roberto Callegari, responsabile commerciale Bruno Mondadori ed Anita Molino, editore Leone Verde e presidente della Federazione Italiana Editori Indipendenti.

Dopo una pausa, i lavori riprenderanno alle 13.30 con gli interventi di Carlo Corsi, direttore editoriale Abscondita editore ed Edoardo Barbieri, responsabile del Master in Editoria dell’Università Cattolica. Seguirà un dibattito. Alle 16.30 è fissata invece la presentazione del «Premio piccola editoria di qualità», a cura dell’Arcilettore. intervengono gli scrittori vincitori del bando 2006. Intervengono Christian Mascheroni ed Andrea Pezzi. L’inaugurazione ufficiale della Rassegna della microeditoria italiana 2006 è però fissata alle 18, quando gli oltre ottanta editori presenti apriranno al pubblico gli stand. Il taglio del nastro è affidato al presidente della Provincia, Alberto Cavalli. A seguire, Enrico Ghedi e Diego Galeri musicisti bresciani ex Timoria presenteranno «Non sono io il principe azzurro – Antologia tributo a Luigi Tenco», a cura di Alberto Ghiraldo ed edito da il Foglio Letterario.

Dopo un piccolo rinfresco si terrà l’ultimo appuntamento della giornata alle 20.45 con «Libroconcerto – musica e storie blues»: si esibiranno Fabrizio Poggi, armonica a bocca e voce, e Francesco Garolfi alla chitarra.

Saranno inoltre aperte in villa per tutta la giornata quattro mostre: «Bibliomania: i colori del libro antico», a cura della Fondazione Morcelli-Repossi; «Vent’anni di edizioni L’Obliquo»; «Ex-libris incisi di Raffaello Margheri» e «Letteratura al femminile agli inizi del ’900». Gli stand chiuderanno al pubblico alle 22 e riapriranno domani, sabato, alle 9.

Condividi!