VIII Ed. :: Cromosoma X

Locandina (jpg)
Programma (pdf)
Cartella stampa (pdf)
Foto (zip)
[nggallery id=2]
“Per metà sei donna, per metà sei sogno” – Rabindranath Tagore –
Dedicata alle donne l’edizione che unisce arte, letteratura e nuove tecnologie
Un omaggio alle donne, di ieri e di oggi, è lo spunto da cui prende le mosse l’VIII edizione della Rassegna della Microeditoria Italiana.
Una dedica aperta, che ripercorre l’evoluzione del ruolo della donna attraverso celebri versi di poetesse, testimonianze, ma anche citando donne-streghe quasi a sottolineare l’ambiguità della figura femminile sospesa tra passato e presente.
Il tema, suggerito dalla poetica del Premio Nobel Indiano Rabindranath Tagore, farà quindi da filo conduttore alle iniziative in programma dal 12 al 14 novembre, a Chiari (BS), nel favoloso scenario di Villa Mazzotti.

Valorizzare la produzione della piccola editoria italiana, perchè il pubblico abbia l’opportunità di conoscere questa realtà attraverso i volti dei suoi protagonisti – è l’obiettivo dichiarato dagli organizzatori della Rassegna, che ogni anno danno la possibilità al grande pubblico di prender parte a dibattiti, presentazioni,
ma anche a incontri con grandi ospiti.

Tra questi, hanno già confermato la loro presenza per l’edizione 2010: MICHELA MURGIA, neo vincitrice del Premio Campiello – dedicato a Sakineh, la donna iraniana che rischia la lapidazione – LIDIA MENAPACE, LUISA MORGANTINI (in collegamento video) e BRUNA FRANCESCHINI, che si confronteranno in un’intervista orchestrata da Grazia Longhi Meazzi sul ruolo delle donne durante la Resistenza, partendo dal libro “Pane Nero” di Miriam Mafai.
Rispettando la sua natura di manifestazione eterogenea, luogo privilegiato per lo scambio di contenuti, suggestioni e idee, la Rassegna offre così numerosi spunti di riflessione tra cui quello sulla “ donna in terra di mafia” con NANDO DALLA CHIESA, che parlerà della sua recente opera teatrale “Poliziotta per Amore” confrontandosi con la magistrato di Salerno TERESA BELMONTE.

GIORGIA WURTH con il suo Tutta da rifare riporta al centro il tema della chirurgia estetica divenuta per troppe ragazze la soluzione al non sapersi accettare.
OMAR PEDRINI racconta delle cantautrici italiane, mentre ISABELLA BOSSI FEDRIGOTTI, già vincitrice del Campiello, giornalista del Corriere della Sera e autrice, a partire dal suo ultimo libro racconterà il suo punti di vista sulle famiglie di oggi.
Non mancheranno considerazioni specifiche sul mondo dell’editoria e sulla sua trasformazione, come quelle che vedranno protagonisti di una tavola rotonda alcuni dei maggiori esperti di e-books, simboli evidenti delle evoluzioni in atto nel settore, come Gino Roncaglia.

La Microeditoria propone quindi ancora una volta un programma ricchissimo, che aggrega al suo interno differenti linguaggi tra cui quelli tipici della letteratura, dell’attualità, della politica ma anche della musica e dell’arte.

Ad accogliere i visitatori durante la tre giorni, ci sarà un’installazione dell’artista bresciano Rinaldo Turati – www.rinaldoturati.it – , che interverrà scenograficamente anche all’interno delle sale della Villa con opere di grandi dimensioni e riferimenti a donne-poetesse tra cui Alda Merini, Emily Dickinson, Dacia Maraini ed Emily Bronte, solo per citarne alcune.

Infine nel lucernario della Villa sarà esposta una mostra intitolata “Donne che migrano per lavoro”, dalle mondine degli anni ’50, alle badanti di oggi.

Condividi!