Non si muore di lunedì. Storia del fotoreporter sopravvissuto all’Isis

15/11/2020 Orario 15.15- 16.30
Salone Giallo, Villa Mazzotti

Non si muore di lunedì. Storia del fotoreporter sopravvissuto all’Isis.(SIGNS PUBLISHING) Incontro con GABRIELE MICALIZZI fotoreporter, in occasione della presentazione della sua autobiografia a fumetti. Micalizzi è uno dei più richiesti fotografi di guerra al mondo, sopravvissuto allo scoppio di un razzo dell’Isis in Siria, nel 2019. Il colpo esplode a pochi passi da lui: le protezioni che ha indosso riparano parzialmente il corpo investito dalle schegge e, ironia del destino, la macchina fotografica che sta usando in quel momento fa da schermo ai suoi occhi. Sospeso tra la vita e la morte ricorda i suoi ultimi anni, quelli della guerra, della prima linea, delle milizie dell’ISIS inseguite con una macchina fotografica dalla Libia alla Siria.

“Uno dei fotoreporter più talentuosi: è fra i pochissimi rimasti, anche tra gli stranieri, pronti a schivare pallottole e bombe alla ricerca dello scatto perfetto” da Rolling Stone. Disegni di Elena Cesana (già disegnatrice Sergio Bonelli).

Intervista a cura di SANDRO IOVINE, fondatore e direttore di Fpschool, direttore responsabile di FPmag. Evento realizzato con il sostegno di Banca BPER

.

CONDIVIDI

Condividi questo post con i tuoi amici.